Liebster Awards 4.0

Buon lunedì a tutti e rieccoci dopo più di una settimana con un mio nuovo articolo!
Purtroppo non ho potuto aggiornare il blog perché il mio computer dopo 6 lunghi anni ha deciso di spegnersi e non riaccendersi più, quindi ecco che mi tocca scrivere dal tablet nonostante sia molto scomodo e abbastanza complicato.

Una settimana fa sono stata nominata da The Beauty of BlogNess, che ringrazio, a rispondere ad una serie di domande, di preciso 10.
Mi fa molto piacere partecipare in quanto il mio blog é ancora agli inizi e questa sembra una bella idea per entrare in contatto con le altre blogger e conoscerci meglio.

Il gioco consiste nel ringraziare chi vi ha nominate, e quindi grazie di nuovo The Beauty of BlogNess :), rispondere alle domande e informare della nomina altre 10 bloggers che dovranno rispondere ad altre 10 domande create da voi.

Le domande  a cui dovrò rispondere sono le seguenti quindi ecco sotto ognuna di esse le relative risposte:

Cosa fai nella vita?
Mi sono laureata in Antropologia e Religioni ad ottobre ed ora sono in Brasile dove resterò fino a dicembre. Qui per ora sono una traduttrice free-lance.

Il tuo cibo preferito?
Difficile dirlo, prediligo i cibi salati a quelli dolci, ultimamente spesso ho voglia di mangiare salmone crudo, ma anche la carne rossa, gli arrosticini (degli spiedini di pecora tipici della mia regione, Abruzzo) e ovviamente la pizza!

La tua stagione preferita?
Non ho una stagione preferita, adoro la Natura in tutte le sue forme e manifestazioni quindi ogni stagione riserva per me qualcosa che amo, dalle foglie che cadono, al sole in estate, al freddo e la neve, ai primi fiori e frutti primaverili.

Dove andresti in questo momento?
In questo momento andrei in Italia o semplicemente in un bosco, ma devo ammettere che accetterei qualsiasi proposta di viaggio pur di staccare un po’ da questo Paese e dalla città in generale.

Se fosse possibile tornare indietro nel tempo, in quale epoca ti piacerebbe vivere?
Bella domanda! Non so se mi piacerebbe più un passato recente come l’epoca Vittoriana, pur se con tutti i suoi difetti, una vita semplice rurale o un salto nel passato più remoto quando l’uomo era ancora connesso in maniera più istintiva alla natura. Riconosco nel presente alcuni vantaggi, ma anche moltissime perdite dal punto di vista della tradizione, del senso comunitario, della semplicità ed essenzialità della vita.

Il tuo cartone Disney preferito?
Mulan!

Il capo di abbigliamento/accessorio col quale ti senti sicura/o e irresistibile?
Irresistibile non direi dato che non é fra le mie priorità di vita, diciamo che mi sento bene e sicura, più me stessa, con gonne midi e abiti interi.
Mi piace molto lo stile country per le sue fantasie, ma non sopporto i jeans e i leggins che ormai uso raramente. Mi piacciono molto i colori autunnali o pastello.

Ti occupi di qualche animaletto domestico? Se si, quale?
A casa in Italia ho 3 gatti, 2 cani e 1 tartaruga! Qui in Brasile purtroppo non posso perché quando tornerò in Italia non potrei portarlo con me…quindi meglio evitare. Amo molto gli animali, se avessi una fattoria mi piacere poter avere delle capre 🙂

Cosa farai questa estate?
Beh…qui ora é “inverno”, anche se definirlo tale é ridicolo dato che la media é di 25 gradi…purtroppo niente, sono a 5 ore dell’oceano e altrettanto distante dalle montagne, per me che amo la natura é un grande sacrificio dover vivere un anno intero in una città.. la prossima estate però vorrò senz’altro andare al mare! (Sono anni che non ci vado per un viaggio e l’altro)

Descriviti con 3 parole.
Difficile, credo non siano sufficienti 100 per definire una persona, comunque, nei limiti del possibile io direi:
Curiosa, coraggiosa, vivace.

Nomino:
Daannaaf
Kami
Dominella86
Viola
Fioridiciliegiolove
Jessyflour
Mi piace un tot!
E voi che ne pensate
Francymakeup
Please Another Make Up

 

E le domande sono le seguenti:

Quali sono i tuoi interessi?
Qual é l’obiettivo del blog che hai creato?
Come immagini il tuo futuro?
Com’é il tuo legame con la natura?
Segui una routine? Se sì quale?
Quali sono le tue priorità nella vita?
Ti piace cucinare?
Saresti capace di coltivare e ti piacerebbe autoprodurti almeno una parte del cibo che consumi?
Il tuo percorso di studi/lavorativo é collegato in qualche modo ai tuoi interessi?
Quale credi siano i vantaggi per te e chi ti segue della possibilità d’avere un blog personale?

Spero rispondiate tutte, e grazie di nuovo per essere stata nominata.

Un saluto 🙂

VanillaOrchidea

Pubblicato in Senza categoria | 12 commenti

Parabenos e seus impactos sobre a saúde humana : câncer de mama e problemas hormonais na infância

Os parabenos são uma classe de compostos orgânicos aromáticos, usada há mais de 50 anos como conservantes em cosmética, farmacêutica e alimentos para as suas propriedades bactericidas e fungicida.

paraben-free
A industria farmaceutica è um dos setores que mais crescem no pais, e em sua maioria, incluem parabenos na composição de seus produtos. Atualmente, todos atentam ao crescente consumo de cosmeticos pela população, mas poucos são os que entendem o que esta escrito nos rotulos dos produtos e para que servem cada um de seus ingredientes.

Muitas vezes falamos de ingredientes nocivos contidos em xampus, cremes, banhos de espuma e cosméticos em geral. As substâncias mais discutidas em blogs e sites italianos de cosméticos são silicones, peg, EDTA, parafina, formaldehyde, alguns conservantes, mas quase nunca eu ouvir falar de parabenos, que também são utilizados como conservantes e considerados, por vários estudos que duraram anos, prejudiciais não para nossa aparência física, mas ainda pior para o nosso equilíbrio hormonal.

Existem estudos em paises Europeus desde 1994 para entender a ação dos parabenos e suas propriedades sobre o organismo humano, assim como sua farmacocinetica.

Ainda que com o passar dos anos, as quantidades desta substância seja diminuida, ocorrem registros do crescente numero de cancer de mama e distúrbios hormonais.

O seu papel de desregulador endócrino lhes permite imitar quimicamente estrogênio (o principal hormônio feminino) e é assim que afetam a saúde de mulheres e crianças. Deixe-me explicar como.

Muitas vezes, os parabenos são encontrados em xampus, mas também no banhos de espuma, loções corporais, protetores solares, maquiagem; em suma, em todos os cosmeticos.

Isto significa que não são só as mulheres já hormonalmente desenvolvidas para usá-los, mas a maioria das crianças também (já vi parabenos em produtos exclusivamente para crianças e bebês). Sendo compostos orgânicos que imitam o estrogênio isso pode causar na criança ou no pré-adolescente, ainda não desenvolvidos, um desequilíbrio hormonal; e é desta forma que podem acontecer casos de puberdade precoce.

Quanto a mulheres adultas que são, portanto, já desenvolvidas, o problema está na possibilidade de uma acumulação dessas substâncias no organismo, o que poderia, de acordo com alguns estudos, levar a contrair câncer da mama. Em diversos estudos os parabenos atuaram como desrelugadores endocrinos, onde são contaminantes que ficam retidos nos tecidos e acumulam-se.

Os parabenos são proibidos em França e na Itália vejo que algumas empresas estão tentando eliminá-los, mesmo se elas tentam de tranquilizar os consumidores, afirmando que no produto não é colocado uma quantidade de parabenos maiores do que se pode eliminar e tolerar por nosso organismo.

Porem, não devemos esquecer que estas substâncias são encontradas em mais de um produto, por exemplo, se fazemos uso de apenas um que os contém, dizemos que pode ser “tolerável”, mas se durante o dia usamos 2-3 ou mais produtos que contêm parabenos, em seguida, a questão da quantidade tolerável mínima não é mais válida, por que o cálculo do total vai ultrapassar o limite máximo que o nosso corpo pode tolerar e eliminar naturalmente.

A ANVISA, Agencia Nacional de Vigilancia Sanitaria, impoe limites sobre a concentração de parabenos nos produtos obtendo por seus estudos uma concentração não toxica ao humanos, porem, em muitos produtos podemos observar dois, tres ou até mais tipos de ésteres de parabenos em sua composição onde, è um risco que venha a passar dos limites seguros, ou ainda, devido ao uso dos parabenos em tantos produtos diversos, seja um risco ainda maior que consumidores, sem saber, acabem por ingerir uma quantidade de parabenos muito acima dos limites diarios, expondo-se ainda mais de acordo com as superficies de absorção, e os efeitos não podem ser observados imediatamente, mas são mediante ao acumulo deste produto no organismo.

Por que eu não acho que as empresas e a Indústria Farmacêutica (não se esqueça que eles também podem ser encontrado em alguns suplementos e medicamentos) não ter pensado sobre essa sutileza, eu acredito que eles vai continuar a fazer uso, apesar de tudo, por seu baixo custo em comparação com outros tipos de conservantes não prejudiciais para a saude.

Normalmente eu não quero fazer uma questão de produtos naturais ou não, por que os parabenos, mesmo se são compostos produzidos sinteticamente a partir de ácido benzóico, são também substâncias encontradas na natureza, tais como metil parabeno que está presente em mirtilos; isso não quer dizer que não são bons para comer, mas como é verdade para todo, o que comemos deve ser feito com moderação e consciência; muitas das plantas medicinais, por exemplo, quando ingeridas em quantidades imoderadas podem ser tóxicas, mas na justa quantidade elas curam o nosso organismo. Como Paracelso disse: “Nada é em si mesmo veneno, tudo é em si mesmo veneno, é a dose que faz o veneno”.

Finalmente, eu acho que é importante ter cuidado e tentar evitar os parabenos; muitos hoje são os produtos de baixo custo para crianças e adultos que não usá-los (pelo menos na Europa), e contanto que a ciência não pode explicar exatamente como prejudicial os parabenos são para nossa saude (as buscas podem demorar mais de cinco anos de estudo) seria melhor evitá-los.

Fontes:

Personal care products possible sources of potentially harmful parabens for babies:
http://www.sciencedaily.com/releases/2013/12/131211104244.htm

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/14745841

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11867263

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16021681

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16097138

http://www.foxnews.com/health/2012/10/05/hidden-hormones-can-bring-about-early-puberty-in-kids/

Pubblicato in alimentos, beauty, bebes, bio cosmetics, cancer, cosmética, cosmeticos, cosmetics, criança, farmaceutica, health, infancia, make up, make-up, medicina, mulher, parabenos, saude | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 4 commenti

I Parabeni, perchè evitarli.

I parabeni, dalla contrazione di “estere para-idrossibenzoico” sono una classe di composti organici aromatici, esteri dell’acido 4-idrossibenzoico, utilizzati da oltre 50 anni come conservanti nell’industria cosmetica, farmaceutica, e alimentare per le loro proprietà battericide e fungicide. Da Wikipedia.

Spesso si parla di ingredienti nocivi contenuti negli shampoo, nelle creme, e nei cosmetici in generale. Le sostanze più discusse nei blog e nei siti di cosmetica sono i siliconi, i peg, l’EDTA, alcuni conservanti, ma quasi mai sento parlare dei parabeni, anch’essi usati come conservanti e ritenuti in seguito ad alcuni studi durati anni, nocivi non tanto per il nostro aspetto fisico, ma ancor peggio per il nostro equilibrio ormonale.
Il loro ruolo di interferenti endocrini li rende capaci di mimare chimicamente gli estrogeni (i principali ormoni femminili) e così fino ad intaccare la salute di noi donne e dei bambini. Vi spiego come.

Spesso i parabeni si trovano negli shampoo, ma anche nei bagno schiuma e nelle creme corpo, nelle creme solari, insomma un po’ dappertutto. Questo fa si che non siano solo le donne già ormonalmente sviluppate a farne uso, ma anche la maggior parte dei bambini (ne ho visti in prodotti esclusivamente per bambini e neonati). Trattandosi di composti organici che mimano gli estrogeni questo può far si che nel bambino o nel pre-adolescente, quindi non ancora sviluppati, si vada ad intaccare l’equilibrio ormonale che si trova ancora in una fase non matura; ed è in questo modo che potrebbero verificarsi casi di pubertà precoce.
Per quanto riguarda invece le donne adulte e quindi già sviluppate, il problema è nella possibilità d’un accumulo di queste sostanze nell’organismo, che potrebbero, secondo alcuni studi, portare a contrarre un tumore al seno.
In Francia i parabeni sono vietati, in Italia vedo che alcune aziende stanno cercando di eliminarli, infatti anche se si cerca di rassicurare il consumatore affermando che in un determinato prodotto non viene messa una quantità di parabeni superiore a quella che può essere smaltita e tollerata dal nostro organismo, non dobbiamo dimenticarci che tali sostanze si trovano in più di un prodotto, quindi ad esempio se facciamo uso di uno solo che li contiene, diciamo che può essere tollerabile, ma se durante la giornata utilizziamo 2-3 o più prodotti che contengono parabeni allora il discorso della quantità minima tollerabile non è più valido, perché calcolando il totale si va a superare quella soglia massima che il nostro organismo può smaltire.
Dato che non credo proprio che le aziende e le cause farmaceutiche (non dimentichiamoci che si possono trovare anche in alcuni integratori e medicinali) non abbiamo riflettuto su tale sottigliezza, ritengo che se ne continui a far uso, nonostante tutto, per il loro basso costo rispetto ad altri tipi di conservanti non nocivi.
Generalmente non tendo a farne una questione di naturale o no, perché i parabeni, pur se composti prodotti sinteticamente dall’acido benzoico, sono sostanze che si trovano anche in natura, ad esempio il metil parabene è presente nei mirtilli, e questo non vuol dire che non vadano mangiati, ma che come vale per ogni ogni cosa che ingeriamo bisogna farlo con consapevolezza e moderatezza; sono molte ad esempio le piante medicinali che se ingerite in quantità smodate possono rivelarsi tossiche. Come diceva Paracelso “Nulla è di per sé veleno, tutto è di per sé veleno, è la dose che fa il veleno”. 
Per concludere, ritengo sia importante fare attenzione e cercare di evitare i parabeni; sono molti oggi i prodotti a basso costo sia per bambini che per adulti che non ne fanno uso, quindi finché la scienza non riesce a spiegare esattamente quanto siano nocivi (una ricerca può richiedere più di 5 anni di studio, osservazione e via dicendo) sarebbe meglio farne a meno.

Fonti:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/14745841
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11867263
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16021681
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16097138
http://www.foxnews.com/health/2012/10/05/hidden-hormones-can-bring-about-early-puberty-in-kids/

Pubblicato in beauty, bio cosmetics, cosmetics, fashion, health, make-up, medicine, parabeni, parabens, salute | Contrassegnato , , , , , , , , | 11 commenti

BB cream 8 in 1 Dream Fresh – Maybelline New York

Credo siano in molti a conoscere questa BB cream della Maybelline, e dato che i pareri sono come al solitWP_000834 modifiedo moltissimi e discordanti ho deciso anch’io di parlarvene, perchè come è naturale che sia le impressioni sono soggettive e per questo diverse. Questa BB cream è in commercio da diverso tempo ed è tra una delle più famose di questo genere. Non si tratta di una BB cream bio quindi non la consiglio a chi è alla ricerca di un prodotto naturale, ma ha delle sue qualità che anch’io che in genere opto per il bio ho avuto modo di riscontrare. Prima di tutto bisogna dire che si può trovare in due toni: medio-chiaro e medio-scuro, purtroppo il medio-chiaro non è abbastanza chiaro per il mio incarnato. Essendo una BB cream 8 in 1 essa promette 8 benefici:

  • Idratazione 24h (diciamo che semplicemente non secca la pelle)
  • Imperfezioni attenuate (non ho notato alcuna differenza in termini di miglioramento, comunque meglio che niente dato che molti prodotti tendono invece ad occludere i pori e a generare impurità)
  • Pelle liscia ed omogenea (sì, devo dire che effettivamente la pelle appare più liscia, ma nn essendo molto coprente non si può parlare di omogeneità nel colorito)
  • Colorito naturalmente luminoso (ho invece notato che il colorito appare più opaco e spento)
  • Migliora l’incarnato (vedi sopra, dipende dal grado di omogeneità che si possiede naturalmente, senza trucco)
  • Sensazione fresca (è vero, appena applicata dona una sensazione di freschezza e non è affatto pesante)
  • Protezione SPF 30 (questo è un beneficio che ritengo molto importante e quindi un punto a favore)
  • Oil-free (quindi adatta alle pelli più grasse)

L’INCI

Sfortunatamente non è dei migliori, ma ovviamente non che mi aspettassi granché dalla Maybelline; comunque per lo meno non contiene parabeni e questo è importante perché dannosiWP_000836 modified per l’equilibrio ormonale femminile. Contiene estratto di fiori di camomilla e estratto di foglie di Aloe vera, entrambi lenitivi e adatti alle pelli più delicate.

Sfortunatamente però contiene EDTA, peg-30 e altri ingredienti non proprio salutari quindi non mi sento di promuoverla del tutto, anzi esistono altre BB cream bio che allo stesso prezzo offrono Inci e risultati migliori!

Pubblicato in bb cream, beauty, bio cosmetics, fashion, make-up, maybelline | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Recensione/Review: Kiko Shine Lust – Lip Tint

Buona giornata a tutti!

Dopo due recensioni decisamente positive oggi ho deciso di parlarvi della tinta per labbkiko-lip-tint1ra della KIKO, la Shine Lust Lip Tint. Si tratta di una tinta cremosa e brillante, abbastanza resistente anche se tende a perdere lucentezza fino a diventare opaca dopo qualche ora. Generalmente non amo acquistare prodotti della KIKO perchè spesso contengono ingredienti dannosi, ma questa Lip Tint era in offerta ed ho deciso di provarla. Devo dire che appena applicata è confortevole, si applica facilmente e via dicendo, ma una volta tolta le mie labbra sono evidentemente secche, cosa che non avviene con altri prodotti per labbra che utilizzo. Non so esattamente il motivo, dato che non sono riuscita a trovare l’inci di questo prodotto, che temo non sia dei migliori, quindi se qualcuno può postarmelo mi farebbe un piacere!
Ho letto pareri tutto sommato positivi su questo prodotto, ma per me è bocciato…comunque fatemi sapere cosa ne pensate e come vi siete trovate! A presto!

Pubblicato in beauty, bio cosmetics, fashion, make up, make-up | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Le Fard avril – Rose Praline

Buonasera!
Le Fard avril – tono Rose Praline è un blush Bio francese, acquistabile direttamente dal sito avril-beaute.fr, nelle profumerie bio o nelle erboristerie che vendono cosmetici. Questa confezione contiene FARD-TERRACOTTA-big-102-942_watermark2,5 g di prodotto quindi dura circa 6 mesi se usato quotidianamente. Costa circa 6 euro, è al 99,55% costituito di ingredienti di origine naturale e non secca la pelle. Ho trovato inoltre che si applica molto facilmente senza dare alcun effetto lucido o polveroso. Contiene fra i primi ingredienti l’Argania Spinosa Shell Powder, ovvero la polvere di guscio di noce di Argan, che aiuta a mantenere la pelle giovane e rende la consistenza più fine e di facile applicazione. Inoltre non occlude i pori in quanto non contiene siliconi. Il tono Rosa Praline si adatta alle pelli chiare perchè è un colore molto tenue e rosato che sulle pelli più scure o abbronzate non si noterebbe, dà comunque un effetto satinato  e delicato. Ve lo consiglio!

A presto!

Pubblicato in bio cosmetics, fashion, make up, make-up | Lascia un commento

Recensione: Crema Idratante Kaloderma

Oggi vorrei parlare della crema idratante Kaloderma per pelle normale e sensibile.
Si tratta di una crema sia giorno che notte, lenitiva, e facilmente reperibile nelle profumerie e nei supermercati più forniti. Il costo è contenuto, si aggira sui 5 euro e la qualità é superiore a molte delle creme reperibili negli stessi negozi. Infatti l’inci è molto buono, con ingredienti per il 95% naturali. Al secondo pcrema kalodermaosto troviamo l’Aloe barbadensis Leaf Juice, che è molto lenitivo, ma ad alcuni potrebbe creare allergie e di conseguenza rossori, questo però non è il mio caso infatti è una crema che uso ormai da mesi perchè economica ed efficace: rende la pelle liscia ed idratata per 24H, non è necessario utilizzare grandi quantità perchè si stende molto bene. Inoltre è adatta alle persone che come me hanno la pelle delicata e che tende ad arrossarsi facilmente. Oltre alla Aloe vera troviamo la vitamina E, anti-ossidante e anti-radicali liberi, non contiene coloranti, nè parabeni, oli minerali e siliconi. Il mio giudizio è quindi molto positivo e la consiglio vivamente a chi volesse provare una crema leggera, idratante e lenitiva ad un prezzo più che accessibile!

Alla prossima!:)

Pubblicato in bio cosmetics, fashion, kaloderma, make up, make-up, Senza categoria | Lascia un commento